Castello di Edimburgo, Dean Village, Ocean Terminal

Edimburgo, 20 giugno 2017

Evviva!! Gli scrondi vanno via!! Se non ne arriveranno altri, stanotte si dormirà!
Ma passiamo alle cose serie. Stamattina si visita il castello, ed è proprio da qui che sto scrivendo, mentre ci riposiamo in attesa dello sparo del big cannon dell’una.

È incredibile, ogni volta che torno a visitare luoghi già visti quando ero più giovane mi sorprendo sempre. Un po’ per la riscoperta di posti, notizie o nozioni dimenticate; un po’ per la scoperta di cose nuove. Per quanto mi riguarda è il bello del viaggiare, ogni volta è diverso e il castello di Edimburgo rientra in uno di questi esempi. Sto ancora cercando i nostri cuori lasciati in questa città vent’anni fa ma penso che non li troverò mai più.

Mangiato al solito Starbucks decidiamo di prendere un bus e dirigerci verso il Dean Village.

La zona prende il nome dalla profonda valle omonima che si trova vicino a Prince Street; per ottocento anni è stata la sede dei mulini di Edimburgo, oggi è una delle zone più tranquille della città.

Abbiamo seguito il Dean path e il paesaggio è diventato sempre più suggestivo, ci siamo immersi nella natura a dieci minuti dal centro della città.

Cotti, più dal caldo che dalla salita, al ritorno decidiamo di prendere l’ennesimo bus per andare fino a Ocean Terminal: il bello degli autobus del Regno Unito, quelli a due piani, è che puoi fare delle foto interessanti.

Purtroppo arriviamo troppo tardi per visitare lo Yacht Britannia ma facciamo lo stesso una passeggiata nel molo, nonostante il vento gelido.

Edinburgh

Edinburgh

Torniamo in centro, stasera proveremo un ristorantino greco-turco con tapas in Rose Street. Domani levataccia per il nostro tour.

 

 

 

 

Tagged , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.