Chi siamo

 Ci:

Il mio nome è Cinzia, classe 1963. Nata a Roma, mi sento a casa quando sono in Liguria, dove ho vissuto da quando avevo dieci anni fino a quarantadue anni. Poi mi sono trasferita ad Aosta e ora mi trovo in Lombardia.
Lettrice compulsiva, nel senso buono del termine, sono da sempre appassionata di fantascienza, serie tv inglesi e americane: consideratemi una nerd.
Mio papà mi ha trasmesso la passione per la fotografia e mia mamma quella per la lettura. Quando posso viaggio, mi piace scoprire il mondo che mi circonda.
Non mi piacciono molto le appartenenze, per questo mi ritengo cittadina dell’Universo. Non amo alcuna forma di discriminazione o di razzismo e, come dice Earl: “mi sto solo sforzando di essere una persona migliore”.

 

Mauri:

Il mio nome è Maurizio, genovese di nascita; master dei tormentoni (chiedete a mia moglie Ci); da vero acquario cambio hobby almeno ogni sei mesi, li abbandono e li riprendo a seconda dell’umore del momento e non li lascio mai in maniera definitiva ma la mountain bike resta il mio passatempo preferito da oltre vent’anni.
Il mio amico Bustone, quando presentammo la nostra squadra amatoriale di mtb, l’Alien Team, nei primi anni di questo millennio scrisse di me:
“Quel giorno che sul monte Tamalpais i pionieri della MTB si buttavano a capofitto giù dai sentieri con bici Schwinn modificate e freni Tommaselli, il nostro Mauri stava pensando che sarebbe stato bello fare lo stesso.
Non comprò un biglietto per la California ma spese la stessa cifra per una Marin modello Palisades. Passò poi a un Rampichino Vertical, poi ad una Cinelli Soft Machine. Sotto il suo fondello mise poi una Schwinn, una Olympia, una DM per arrivare là dove un fondello non era mai arrivato prima e cioè sopra una Lee Cougan Hot Lava XC2. Guru fondatore dell’Alien Team, prodigo di consigli e dotato di senso pratico e stile di guida inimitabile, il Mauri è anche cuoco, mastro birraio, cazzone e sopratutto President (prima vero, ora onorario). Ama fare le sgommate nei tornanti e i drop ma senza esagerare.”
“Biga” attuale: Moustache Race 6.
Frase celebre: “Mi sono fatto veramente il culo.”
Cibo preferito: Insalata russa, pesce, pesto genovese.
Musica preferita: il prog, Pink Floyd, Genesis, Peter Gabriel, MMW, Steven Wilson e tanti altri.
Film preferiti: Blade Runner, Frankestein Junior, Dune, Blues Brothers.
Libri preferito: Guida galattica per autostoppisti (The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy) di Douglas Adams, La svastica sul sole (The Man in the High Castle) di Philip K. Dick e tanti altri.