In gita con Scozia Tour

Edimburgo, 21 giugno 2017

Oggi sveglia alle 6.30.

Abbiamo appuntamento alle 8 con la nostra guida di Scozia Tour che ci porterà, con un mini-van, a visitare St. Andrews, una distilleria di whisky e il castello di Stirling.

Per prima cosa, visto che passeremo da South Queensferry, facciamo una sosta per fotografare il ponte sospeso  sull’estuario del Forth, il ForthRail Bridge, candidato a diventare Patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Forth Bridge

Forth Bridge

Dopo la foto di rito e la spiegazione della guida Michela sull’importanza di questi tre ponti per la città di Edimburgo, ripartiamo in direzione di St. Andrews.

St. Andrews è una ridente cittadina sul mare che ospita la terza università per importanza del Regno Unito, abitata da 16.000 persone, studenti e professori compresi.

La sua abbazia, della quale restano solo poche rovine, è stata la più importante della Scozia durante la scissione dei protestanti dalla religione cattolica. Vale la pena visitare sia le rovine del castello che quelle dell’abbazia.

St. Andrews

St. Andrews

St. Andrews è famosa per il golf e per essere stata testimone della love story regale tra William e Kate.

Nonostante il tempo a disposizione non fosse molto, siamo riusciti anche a gustarci un favoloso fish&chips in un localino scovato nelle mie interminabili ricerche su internet prima della partenza.

St. Andrews

St. Andrews

Ci riuniamo al gruppo con soli 10 minuti di ritardo (sorry) e si riparte alla volta della distilleria di Deanston.

La distilleria sorge all’interno di un ex cotonificio nella zona di Doune, a otto miglia da Stirling.

Abbiamo seguito il processo di produzione del whisky, dalla fermentazione all’invecchiamento. Nel biglietto della visita era compresa una degustazione della bevanda scozzese per eccellenza.

La distilleria è diventata un po’ famosa in quanto Ken Loach vi ha girato il film the Angel’s Share. Per chi ha Netflix consiglio di vedere questo divertente movie, cosa rara per Loach. 

Il titolo del film di Loach è ispirato alla “parte destinata agli angeli” del wisky: ogni anno il due per cento di whisky, infatti, viene perso. Semplicemente evapora nell’aria dai barili durante la maturazione, perduto per sempre. E questo gli scozzesi lo chiamano “the angel’s share”, la parte destinata agli angeli.

Deanston distillery Doune

Deanston distillery Doune

Infine ci siamo diretti a Stearling e abbiamo visitato il famoso castello con le spiegazioni esaustive della guida Alba.

Stirling

Stirling

Nel complesso è stata una bellissima esperienza che ci ha permesso anche di scoprire cose nuove sulla città di Edimburgo. Ad esempio, quando si scende dagli autobus è buona norma dire thank you all’autista.

Gli abitanti di Edimburgo (e gli scozzesi in generale) hanno il senso civico che manca a molti italiani; il seguire le regole è un fatto normale e qui si trovano molti negozi di charity.

La nostra serata si conclude con una cena a base di pesce in uno dei locali consigliati da Michela.

Edinburgh

Edinburgh

Tagged , , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.