Musei, afternoon tea, Calton Hill

Edimburgo, 23 giugno 2017

Oggi tira un vento du Diu e quindi ce ne andiamo alla Scottish National Gallery, che è pure gratis.
Non è certo ricca come l’omonima londinese però è molto ben organizzata e la visita è piacevole con qualche quadro famoso (Monet, Cezanne, Van Gogh).

Ci siamo fatti prendere dall’entusiasmo dell’ arterell, come lo chiama Luca Bottura, e, dopo la National Gallery ci avviamo per vedere il National Museum of Scotland che, a dire il vero, avevamo già visitato durante il nostro primo viaggio e che ci era piaciuto molto già all’epoca. Per essere precisi Cinzia è interessata a una mostra temporanea,  Bonnie Prince Charlie and the Jacobites, dedicata al principe che vediamo ritratto sulle scatole dei walkers. La mostra è interessante, ti fa immergere nella storia dei Giacobiti.

Edinburgh

Edinburgh

La sezione del museo che più ci ha colpito resta sempre quella dedicata alla tecnologia, questa volta arricchita dai robot che vent’anni fa non c’erano, e la terrazza al settimo piano dalla quale la vista di Edimburgo è entusiasmante.  Nella passeggiata di ritorno al centro passiamo davanti a Forbidden Planet, non possiamo non farci un giro.

Edinburgh

Edinburgh

Decidiamo di pranzare in una tea room con un afternoon tea.

Edinburgh

Edinburgh

Finalmente la giornata ci regala sprazzi di sole in mezzo a nuvolette bianche. È il momento giusto per scarpinare fino a Calton Hill, la famosa collina a ridosso della città da dove si gode di una vista spettacolare. Infatti siamo circondati da tanti turisti che, come noi, hanno approfittato della bella giornata per salire fino qui.

Edinburgh

Edinburgh

Anche la giornata di oggi si conclude con sandwiches in camera, siamo troppo stanchi per fare altro.

Tagged , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.