Una giornata a North Berwick

North Berwick, 22 giugno 2017

Stamattina, dopo colazione, ci siamo diretti a Waverley station, la stazione di Edimburgo. Vogliamo andare a North Berwick. I biglietti del treno dicono che sono cari, ma facendo i dovuti confronti con le ferrovie italiane posso dire che non è esattamente così. I servizi sono, per un turista almeno, decisamente migliori; il biglietto non è da timbrare, quando scendi al ritorno a Edimburgo c’è un passaggio obbligato nel quale te lo ritirano. Da notare che tutti i treni della Scot Rail sono provvisti di wi-fi funzionante a bordo e nelle stazioni (anche le più piccole).

Ma veniamo a North Berwick. Questa cittadina sul mare si trova a una quarantina di chilometri dalla capitale scozzese, è la sede del Sea Bird Centre, il centro degli uccelli marini. Nel centro ci sono nove schermi giganti, che con le 14 telecamere controllate da remoto posizionate nelle isole vicine, permettono la vista da vicino di una quantità impressionante di uccelli marini che vengono a depositare le uova in primavera e restano fino in agosto.

Le isole del Firth of Forth dove sono posizionate le telecamere sono:

– Fidra, dove troviamo i falchi pellegrini;

– Dunbar;

– Bass Rock, la più grande colonia di sule del mondo vive qui;

– Craigleith, la casa del progetto del centro sull’SOS Pulcinella di mare;

– Isola di May, che ospita la più grande colonia di Pulcinella di mare nella costa est della Gran Bretagna.

Visto il tempo poco clemente, piove a tratti, anche se facessimo una gita in barca per l’avvistamento di tali uccelli, con la nebbia che c’è vedremmo ben poco, mentre le videocamere e gli schermi qui ti permettono quasi di essere a pochi passi da questi uccelli.

North Berwick

North Berwick

 

Siamo fortunati, assistiamo a una lezione sui pulcinella di mare e sulle sule da parte di uno studioso del centro mentre osserviamo gli uccelli. Due ore di spiegazioni e di aneddoti sono passate in fretta, e all’una passata usciamo dal centro un pochino affamati.

Nel molo ci siamo imbattuti nel classico chioschetto alla canadese e abbiamo mangiato mezza aragosta ciascuno. Vengono pescate grazie alla Hatchery, una sorta di vivaio di pesca sostenibile locale.

North Berwick

North Berwick

 

Dopo pranzo bighelloniamo per la città, qui lo scrittore Robert Louis Stevenson trascorse molte estati prima da bambino e poi da ragazzo; il padre di Robert, Thomas, è stato un famoso ingegnere e costruttore di fari. Sembra che l’isola di Fidra abbia ispirato Stevenson per l’isola del tesoro. La città di North Berwick ha omaggiato lo scrittore scozzese costruendo un modello di faro, un placca di pietra illustrata con l’isola del tesoro e un murale in un angolo della città, molto suggestivo, specie il faro che si anima dopo l’inserimento di una moneta.

North Berwick

North Berwick

Al ritorno è quasi sera e siamo un po’ stanchi, stasera si cena in camera con dei deliziosi sandwiches al salmone.

Stavolta sono stata davvero vicina a osservare un pulcinella di mare, un mio sogno da più di vent’anni che ancora non si è avverato; sono buffi da osservare e molto più indipendenti di quanto immaginassi. Quando un loro piccolo comincia a camminare, lo lasciano al loro destino, al contrario delle sule che sono molto più italiane a livello genitoriale.

A proposito di sule, se le devi fotografare non sdraiarti per farlo, solo se starai fisicamente al loro livello vi potrà confondere con uno del branco e lasciare in pace, altrimenti penseranno che tu voglia attentare alla vita dei loro piccoli e ti attaccheranno.

 

Tagged , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.