Una settimana di vacanza

L’emergenza Covid-19 ci ha costretti a modificare i piani per le vacanze di questo periodo.
Effettivamente dire se è cambiato il nostro modo di far vacanza o se siamo cambiati noi non è facile.
A me sembra di essere tornata indietro nel tempo, a quasi trent’anni fa. Una sorta di anni 90 con la wifi.
La ricerca della pace e della solitudine è la stessa di allora e per me e Mauri, “asociali” per natura, non è difficile abituarsi alle distanze sociali. Le abbiamo sempre tenute.
Quindi la scelta della montagna è stata quasi naturale, e abbiamo trovato nella Valle d’Aosta quello che cercavamo (solo perché non ce la sentiamo ancora di andare all’estero). Abbiamo escluso il mare a priori perché troppo complicato.
La meteo è un’incognita ma in montagna è sempre stato così; conosciamo la Valle, l’abbiamo vissuta sia dal punto di vista turistico che da residenti. Però c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Le camminate, con l’avanzare dell’età e alcune piccole complicazioni di salute, si sono fatte più semplici ma la voglia è sempre quella di respirare questa Terra a pieni polmoni e godere delle bellezze che Madre Natura ci offre.
Niente assembramenti, incontrare meno persone possibile, togliersi dai fastidi quotidiani di vicini (bambini e adulti) urlanti ed esagitati (che c’avrete da urlare, poi).
Il silenzio rotto dal canto degli uccelli è quello che ci mancava. E l’abbiamo trovato.
Siamo solo al primo giorno pieno di vacanza ma già si preannuncia una settimana interessante.

percorso

percorso


Stamattina siamo andati da Gressan a Sarre, camminando lungo la ciclo pedonale, niente di complicato e abbiamo fatto qualche foto.

la Dora

la Dora

ciclo pedonale

ciclo pedonale


Quanto ci era mancata la reflex in questi mesi di quarantena! L’unico inconveniente è il caldo afoso, la “canicule” come dicono i cugini d’oltralpe. Forse più tardi pioverà ma a noi non importa, abbiamo dei libri da leggere.

Ruitor

Ruitor

camminata

camminata

 

Posted in italy, scribbles, travels and tagged , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.